Vai a…

Rimedi Semplici

RSS Feed

Cordyceps sinensis, origini


Il cordyceps sinensis è un fungo parassita che invade progressivamente un insetto (di solito un bruco Caterpillar). Le spore di cordyceps sinensis entrano in contatto con le larve del Caterpillar. Quando il Caterpillar mangia le spore o quando le spore si posano sulla superficie del suo corpo, esse possono germinare e svilupparsi entrando nell’organismo attraverso la bocca o i pori respiratori, due dei quali sono presenti su ogni metamero. Il cordyceps sinensis può convivere per un certo tempo con l’insetto, poi, quando l’insetto muore, occupa la cavità del corpo rimpiazzandone il tessuto e sviluppa il corpo fruttifero che assume un colore che può variare da arancione a marrone a nero. La formazione del corpo fruttifero avviene verso la tarda primavera e l’estate. Il corpo fruttifero esce generalmente dalla testa dell’insetto, ha una forma cilindrica che assomiglia ad una clava e può misurare da 5 a 15 centimetri in lunghezza. In esso sono contenuti gli aschi nei quali si formano le spore per la riproduzione sessuale. Il cordyceps sinensis, nella sua forma anamorfa (non riproduttiva) circola nell’emolinfa dell’insetto comportandosi come una “cellula” in grado di migliorare gli scambi gassosi e potenziando la resistenza alle malattie dell’insetto. Si ritiene quindi che la relazione Cordyceps-Caterpillar sia di natura simbiotica della, nel senso che la connessione che si viene a creare fornisce più benefici che problemi.

Altre storie daErbe e piante medicinali